Immigrazione. Regolarizzare lavoratori invisibili e’ una misura necessaria per il Welfare

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Perche’ e’ utile regolarizzare tutti quei rapporti di lavoro che dal dicembre 2007 aspettano il nullaosta? Perche’ attraverso una misura specifica quale un nuovo decreto flussi ad hoc si permetterebbe di Continua »

Immigrazione/badanti. Bene Giovanardi: subito una misura per renderle legali

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Peccato che per sentire parole e proposte ragionevoli occorresse approvare un provvedimento crudele e criminogeno come il ddl sicurezza che introduce il reato di clandestinita’. Poco importa se si sia dovuto aspettare la mobilitazione del Vaticano per richiamare i cattolici al dovere morale Continua »

Ddl sicurezza: provvedimento criminogeno e criminale. Le prove in due storie drammatiche

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Il ddl sulla sicurezza appena votato dal Senato ha gia’ prodotto, anche senza essere ancora in vigore, i suoi effetti devastanti e crudeli. La norma che introduce il reato di clandestinita’ obblighera’ i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio a denunciare gli immigrati irregolari quando nell’esercizio delle loro Continua »

Ddl Sicurezza. Appello ai senatori di maggioranza: onorate la Costituzione, votate senza vincolo di mandato

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

E’ appena stata posta dal Governo la questione di fiducia sul disegno di legge sicurezza. Una chiara ed evidente manifestazione di mancanza di fiducia nei confronti della propria maggioranza, che si sarebbe evidentemente potuta esprimere liberamente in qualche voto segreto. Continua »

Diritto di manifestare. Solo per grandi partiti, grandi sindacati e grandi chiese? Provvedimenti inutili e pericolosi

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Si apprende da fonti giornalistiche che il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, starebbe per inviare ai prefetti una circolare che, prendendo spunto dal suo sdegno per i musulmani che pregavano in piazza Domo a Milano lo scorso 3 gennaio, dovrebbe limitare/disciplinare tutte le manifestazioni nei luoghi pubblici. Continua »

Immigrazione. No al reato di clandestinita’ e cittadinanza italiana in tempi certi. Gli emendamenti al Ddl 733

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Gli emendamenti al Disegno di legge n. 733, presentati in collaborazione col servizio Immigrazione dell’Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori) riguardano due argomenti che il governo ha deciso di inserire nell’ambito della sicurezza. Per quanto non condividiamo la scelta di inserire modifiche alla gia’ articolata materia sugli stranieri in un disegno di legge sulla sicurezza, cio’ non di meno cogliamo l’occasione per intervenire sul tema, proponendo due modifiche al ddl, una relativa alla cittadinanza (art. 3), una all’introduzione del reato di ingresso illegale nel territorio dello Stato (art. 9). Continua »

Immigrazione. Emendamenti al Disegno di Legge n. 733

Emendamenti Stampa Stampa 0 Commenti »

Emendamenti dei senatori Donatella Poretti e Marco Perduca Continua »

Militari nelle citta’. Inutile, pericoloso ed economicamente improduttivo

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Il motivo musicale per queste parole lo conoscono tutti: “Questa mattina, mi sono svegliato. Oh bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao ciao. Questa mattina mi sono svegliato ed ho trovato l’invasor…”. Pur se l’invasore della nota canzone partigiana non esisteva (i tedeschi in quegli anni erano di casa in Italia e ben accolti dalle Continua »

Senato/sicurezza. Con Bossi-Fini clandestinità è necessità, non reato. Italia ha bisogno di lavoratori stranieri. Prostituzione legale contro criminalità internazionale

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Sintesi dell’intervento in Aula, in sede di discussione sulla conversione in legge del decreto sicurezza. Continua »

Carceri. 3 morti per pestaggi in un mese: inquietante escalation di violenza. Si faccia luce subito. Interrogazione

Comunicati Stampa Stampa 0 Commenti »

Nelle carceri della Sardegna si registra un dato davvero inquietante: nel solo mese di maggio tre persone detenute, due italiani e una nigeriana, sono morte, secondo quanto riferito, dopo essere state coinvolte in zuffe con altri detenuti. Continua »

WP Theme & Icons by N.Design Studio
RSS Articoli RSS Commenti Accedi