- SEN. DONATELLA PORETTI - http://blog.donatellaporetti.it -

Tutti i cani sono uguali davanti a Trenitalia, ma il cane del Ministro è più uguale!

Posted By Donatella On 20 novembre 2009 @ 16:36 In Interrogazioni | No Comments

Interrogazione dei senatori Roberto Della Seta e Donatella Poretti al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

premesso che:

in base al regolamento di Trenitalia, “è ammesso, salvo particolari eccezioni, il trasporto gratuito di cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia, nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni, custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50 e tale da escludere lesioni o danni sia ai viaggiatori che alle vetture. Sono esclusi i treni effettuati con materiale ETR. E’ consentito un solo contenitore per ciascun viaggiatore. A bordo delle carrozze a cuccette, vetture comfort, vagoni letto, vetture Excelsior ed Excelsior E4 il compartimento deve essere acquistato per intero”;inoltre, nel caso dei treni Intercity, Intercity Plus, Intercity notte ed Espressi, “è ammesso il trasporto del cane di qualsiasi taglia, provvisto di museruola e guinzaglio, in ragione di uno per viaggiatore, nell’ultimo compartimento (ovvero negli ultimi sei posti delle carrozze a salone) dell’ultima carrozza di seconda classe, dietro pagamento di un biglietto di seconda classe al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50% . Il trasporto è ammesso, previa prenotazione al momento dell’acquisto del biglietto dell’accompagnatore. Il biglietto per animali è valido solo se utilizzato congiuntamente a quello emesso per l’accompagnatore e per il treno ed il giorno prenotato. Il posto di fronte al viaggiatore con il cane non può essere oggetto di prenotazione e in nessun caso comunque può essere occupato dal cane”;

alla luce delle sopra citate disposizioni, un qualsiasi animale domestico non può viaggiare sui treni Eurostar, che utilizzano materiale ETR, mentre può viaggiare sui treni Intercity solo se custodito in appositi contenitori;
visto questo assurdo regolamento che penalizza moltissimi viaggiatori costretti ad usare altri mezzi di trasporto, meno economici e sicuramente più inquinanti, perché non possono condurre con sé in treno il loro “migliore amico”, oppure costretti a lasciare quest’ultimo a casa, privandosi della sua compagnia, risulta incomprensibile perché, come ha constatato “de visu” uno degli scriventi,  sia stato consentito al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Senatore Sandro Bondi, di viaggiare sul treno Eurostar “9433 FRECCIAROSSA” partito da Firenze per Roma alle ore 12.49 del giorno 17 novembre scorso accompagnato dal proprio cane oltretutto privo di museruola e guinzaglio;
la risposta, forse, può essere una sola: ciò è potuto avvenire perché si trattava del Ministro Bondi e non, per esempio, di un semplice bambino con il suo cucciolotto, e perché il cane del suddetto era atteso con urgenza a Roma per partecipare a una puntata di “Porta a Porta” dedicata agli animali domestici.

Alla luce di quanto sopra esposto si chiede al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di conoscere:

- se corrisponda a vero che il Ministro dei Beni e le Attività Culturali abbia palesemente viaggiato in difformità del vigente regolamento di Trenitalia, e in tal caso se non ritenga opportuno che gli organi competenti sanzionino il Senatore Bondi come sarebbe successo con qualsiasi altro comune viaggiatore;
- se non ritenga, anche sulla base di questo spiacevole episodio, sollecitare a Trenitalia una revisione del proprio regolamento tale da consentire non solo ai ministri ma anche ai comuni cittadini, qualora rispettino regole certe e valide “erga omnes”, di viaggiare in treno in compagnia dei loro amici a quattro zampe.

Aggiungi fra i preferiti e condividi:

Article printed from SEN. DONATELLA PORETTI: http://blog.donatellaporetti.it

URL to article: http://blog.donatellaporetti.it/?p=971

URLs in this post:

[1] Image: http://sociallist.org/submit.php?type=1&lang=en&url=http%3A%2F%2Fblog.donatellaporetti.it%2F%3Fp%3D971&title=Tutti+i+cani+sono+uguali+davanti+a+Trenitalia%2C+ma+il+cane+del+Ministro+%C3%A8+pi%C3%B9+uguale%21

Copyright © 2009 SEN. DONATELLA PORETTI. All rights reserved.