Immigrati in carcere. Che tipo di accordi bilaterali si stanno mettendo in essere? Interrogazione

Comunicati Stampa Stampa Invia un commento

Oggi, insieme al senatore Marco Perduca, ho rivolto un’interrogazione al Ministro della Giustizia Angelino Alfano, in merito alle dichiarazioni della Sottosegretaria Alberta Casellati rilasciate in un intervento nella trasmissione “Radio Anch’io” pochi giorni fa, a proposito della presentazione a breve del piano carceri in Consiglio dei Ministri. La Casellati ha detto di “essere favorevole a far si’ che i detenuti stranieri scontino la pena nei loro Paesi d’origine e per questo il Governo sta lavorando ad accordi bilaterali con i singoli Paesi”. Per queste ragioni, considerato che, la popolazione dei detenuti stranieri presente in carcere al 9 settembre 2009 e’ stimabile in 23.785, pari al 37,06% del totale, si chiede di sapere:
- quanti detenuti, e di quali nazionalita’, hanno fatto richiesta di scontare la pena nel Paese d’origine;
- quali Paesi rispondono, con quali si verifichino dei problemi in merito, e a quali non vengono inoltrate le richieste;
- che tipo di accordi bilaterali si stanno mettendo in essere e con quali Paesi, e con quali Paesi si siano gia’ stipulati degli accordi in merito e per quali reati.

Qui il testo dell’interrogazione

Aggiungi fra i preferiti e condividi:

Invia un commento

Devi essere un utente registrato per inviare un commento.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
RSS Articoli RSS Commenti Accedi