Attività degli Istituti di Credito sul commercio internazionale d’armamenti. Necessario rendere pubblici gli elenchi

Interpellanze Stampa Stampa Invia un commento

Interpellanza dei senatori Donatella Poretti e Marco Perduca al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro  dell’Economia e delle Finanze

premesso che:

nel “Rapporto annuale relativo al 2010 sui lineamenti di politica del Governo in materia di controllo dell’esportazione, dell’importazione e del transito dei materiali d’armamento” si rileva la mancanza di un allegato contenente il “Riepilogo in dettaglio suddiviso per Istituti di Credito”;
tale mancanza riduce il controllo del Parlamento e della società civile e limita le informazioni circa l’operato in materia degli istituti di credito;

considerato che:

il “Riepilogo in dettaglio suddiviso per Istituti di Credito” richiesto dalla legge 185 del 1990 è reso usualmente disponibile ed è necessario per apprendere non solo gli importi totali autorizzati agli istituti di credito, ma il dettaglio delle singole operazioni autorizzate e soprattutto i paesi destinatari delle operazioni bancarie:
E’ un elenco importantissimo perché permette alla società civile e ai singoli correntisti interessati ai temi della responsabilità sociale d’impresa, alle dichiarazioni etiche, di verificare se le direttive e policy emanate negli ultimi anni da diversi e importanti istituti di credito italiani in relazione ai servizi d’appoggio al commercio di armi sono effettivamente attuate;
il “Riepilogo in dettaglio suddiviso per Istituti di Credito” permette in ultimo, a chi è interessato, un raffronto analitico tra i trend relativi ai finanziamenti del mercato degli armamenti e gli interventi e gli aiuti allo sviluppo socio economico del territorio;
in mancanza di tale elenco di dettaglio sull’attività degli Istituti di credito, infatti, il solo dato conoscibile dalla Relazione del Dipartimento del Tesoro del Ministro  dell’Economia e delle Finanze è l’ammontare complessivo del valore delle autorizzazioni rilasciate alle banche: un dato che, non specificando con quali Paesi sono in corso operazioni relative all’esportazione di armi italiane, inevitabilmente  mette tutte le banche sullo stesso piano, come corresponsabili del commercio di armi.

per sapere:

- per quale motivo il 31 marzo 2011 il Presidente del Consiglio dei Ministri ha presentato il Rapporto annuale sui lineamenti di politica del Governo in materia di controllo dell’esportazione, dell’importazione e del transito dei materiali d’armamento, privo dell’allegato che riporta le indicazioni delle singole operazioni autorizzate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze agli Istituti di Credito relative all’esportazione di armi italiane, denominato “Riepilogo in dettaglio suddiviso per Istituti di Credito” .
- se non si intenda provvedere quanto prima all’integrazione e alla pubblicazione della documentazione citata richiesta per legge, secondo quali modalità e tempi.

Aggiungi fra i preferiti e condividi:

Invia un commento

Devi essere un utente registrato per inviare un commento.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
RSS Articoli RSS Commenti Accedi