Lezione di caccia a scuola. Poretti e Rosasco: sventata (dis)educazione sanguinaria, tutto bene quel che finisce bene, per una volta

Comunicati Stampa Stampa Invia un commento

Dichiarazione della senatrice Donatella Poretti e Alessandro Rosasco membro del Comitato di Radicali Italiani

Esprimiamo soddisfazione per l’annullamento delle lezioni scolastiche con i cacciatori che erano previste nel Comune di Rocchetta Vara nello Spezzino. Secondo i programmi i cacciatori avrebbero dovuto impartire ai bambini delle elementari una dimostrazione di caccia al cinghiale, ma alla fine, grazie anche all’interessamento di diverse associazioni ambientaliste alle quali ci siamo uniti, si è desistito da questo proposito. In questo caso la storia è finita bene, e i bambini di Rocchetta Vara non saranno indottrinati dagli autori di quella che rimane una pratica sanguinaria assolutamente diseducativa, ma purtroppo altre volte simili occasioni avvengono senza che la notizia arrivi sui giornali e senza che associazioni animaliste e ambientaliste possano avere modo di venirne a conoscenza e reagire, passando in questo modo senza riserve all’attuazione grazie anche ad amministrazioni comunali e dirigenti scolastici che si piegano alle lobby dei cacciatori. Saremo vigili affinchè certi squallidi teatrini, altamente dannosi per l’educazione di bambini in età scolare, non debbano più accadere.

Qui il testo dell’interrogazione

Aggiungi fra i preferiti e condividi:

Invia un commento

Devi essere un utente registrato per inviare un commento.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
RSS Articoli RSS Commenti Accedi