Manovra economica. Asili nido adeguarli a parametri europei. Odg

Ordini del giorno Stampa Stampa Invia un commento

Ordine del giorno dei senatori Donatella Poretti, Marco Perduca, Emma Bonino

Il Senato,
premesso che:

la crisi finanziaria internazionale e la conseguente contrazione del mercato del lavoro rischiano di colpire particolarmente le donne che in Italia già devono superare diverse difficoltà nella ricerca e nel mantenimento del lavoro. Il nostro Paese è in evidente ritardo rispetto agli obiettivi stabiliti dalla Strategia di Lisbona dove si fissano obiettivi per l’occupazione femminile legandoli a servizi come gli asili nido;

l’ Unione europea ha chiesto più volte agli Stati membri di raggiungere l’obiettivo di Lisbona di 33 posti di asilo nido ogni 100 bambini di dai 0-3 anni ( 33%) entro la fine del 2010;

in Italia la copertura media del servizio è di circa il  12,7%, percentuale che si abbassa addirittura all’1% in alcune regioni del Mezzogiorno, contro il 60% della Danimarca, il 40% dell’ Irlanda ed il 29% della Francia;

esistono inoltre servizi alternativi come le “tages mutter, che offrono il proprio servizio solitamente in casa propria. La “tages mutter”, pur lavorando in casa propria, è in stabile collegamento con un ente no- profit che la sostiene e la supporta nel lavoro. Tale ente garantisce, nei confronti delle famiglie utenti e dell’ente pubblico, il mantenimento degli standard qualitativi previsti, sia dal punto di vista ambientale che educativo. Il servizio di assistenti materne o “tages mutter” è attivo da tempo in gran parte d’Europa, specialmente nei paesi dell’Europa centrale , nell’area scandinava, e in Alto Adige da sempre all’avanguardia nei servizi sociali.

impegna il Governo:

ad utilizzare una parte delle entrate previste dall’innalzamento dell’età pensionabile delle donne a favore delle madri  in linea con  quanto previsto dal trattato di Lisbona;

a promuovere con ogni strumento utile iniziative come quelle sopra esposte che riguardano forme alternative agli asili nido pubblici come le tages mutter o con aiuti alle famiglie tramite voucher, anche attraverso campagne di informazione sociale e interessando la Conferenza Stato Regioni;

Aggiungi fra i preferiti e condividi:

Invia un commento

Devi essere un utente registrato per inviare un commento.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
RSS Articoli RSS Commenti Accedi