Cani Basilicata. Una vittoria

Comunicati Stampa Stampa Invia un commento

Alla fine la mobilitazione di associazioni animaliste, singole persone e personalita’ famose che su Internet hanno fatto partire email per segnalare lo scandalo, media che hanno acceso i riflettori su una vicenda che rischiava di restare nascosta, e’ stata premiata.
Le interrogazioni, le lettere anche  alla Procura che abbiamo fatto e la mobilitazione anche del ministero della Salute (sottosegretaria Martini) si sono dimostrate fondate: una Regione non puo’ liberarsi dei cani come fossero spazzatura, al miglior offerente! La legge sul randagismo affida agli enti locali la responsabilita’ di cura dei cani randagi e di ricerca di nuove proprietari che li ospitino.
La Regione Basilicata che voleva disfarsene e spedirli in Calabria sarebbe stato un precedente pericoloso anche per altri. Nonostante il muro di gomma degli enti locali lucani, alla fine la legge ha prevalso e l’operazione di smaltimento cani e’ stata fermata!

Aggiungi fra i preferiti e condividi:

Invia un commento

Devi essere un utente registrato per inviare un commento.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
RSS Articoli RSS Commenti Accedi